pinko-camouflage

pinko-camouflageLe stampe mimetiche dominano da ormai più di un anno le passerelle dell’alta moda così come le tendenze diffuse dello street style. Ma quali sono gli ingredienti fondamentali e i brand di riferimento del camouflage contemporaneo? 

Gli ultimi sviluppi del trend mimetico hanno rivoluzionato la percezione di questo stile, un tempo adatto a look particolarmente aggressivi e poco “chic”. Tutto è cambiato da quando alcune grandi case di moda, su tutte Valentino, hanno riscoperto e rilanciato il filone “militare”, seguite a ruota da altri brand come Pinko, che ne stanno diffondendo il verbo tra giovani e giovanissimi.

Tendenze camouflage di oggi

In tutti i casi, la fantasia mimetica sembra oggi abbandonare la sua actitude più severa, per abbracciare uno stile chic e trendy.

Declinandosi, ad esempio, in colori inediti e materiali nuovi, calandosi in accessori (sneakers, borse, infradito, cinture, etc.) che finora aveva esplorato poco e contaminandosi con altre stampe altrettanto “connotate”, come l’animalier.

Il colore è un aspetto fondamentale di questa piccola rivoluzione.

La dominanza del verde militare, nota distintiva dell’abbigliamento mimetico fin dalle sue origini, ha lasciato spazio a nuance come grigio, bianco, blu, viola… proponendo evoluzioni insolite per questo genere.

Pinko ha portato alla ribalta un camouflage giovane e stiloso, e rinnova con freschezza l’appeal di questa stampa, pur mantenendo un riferimento “filologico” alle origini, grazie all’abbinamento con scarponi militari.

mimetico-pinko

Il camouflage secondo Pinko

Tuttavia è Valentino ad aver nobilitato la stampa mimetica (a più riprese, fin dal lontano 1994) che oggi viene declinata con grande libertà su sneakers, borse, clutch, shopper, sandali tempestati di cristalli mimetici, giacche a vento e abitini.

valentino-camouflage

Il camouflage 2014 secondo Valentino

Il messaggio è chiaro: il mimetico è definitivamente tornato di moda!